Un amico ammette di dormire con la moglie in due stanze separate e poi svela un segreto… (1 di 4)

Pubblicità
24 ottobre 2016

Se una volta il letto matrimoniale era un po’ il simbolo più intimo dell’unione tra due persone, recentemente si è sempre più diffusa l’usanza di dormire in letti separati se non in vere e proprie stanze separate.

Praticità o tradizione?

Il simbolismo, la tradizione e l’abitudine infatti, ha lasciato spazio alla praticità che due letti distinti possono effettivamente avere. Dormire con il proprio spazio personale può sicuramente facilitare un sonno più comodo e rigenerante. E se abbiamo un lui o una lei che passa tutta la notte a fare rumori fastidiosi? Esistono metodi per smettere di russare, ma vi è comunque chi riesce a infastidire il proprio partner.

Pubblicità

Successivo

Guarda anche